dal Quartiere n° 29 - Il mercatino di Piazza Garibaldi verrà cancellato! Diciamo NO ! PDF Stampa E-mail

 

 

Il mercatino rionale di Piazza Garibaldi

 

 

IL MERCATINO DI PIAZZA GARIBALDI  VERRA’  CANCELLATO!

DICIAMO NO!!!

 

Finalmente il dibattito sul mercato di Piazza Garibaldi e sulla riqualificazione della Piazza prende vita pubblicamente. Da molto tempo ce ne occupiamo con proposte e interviste ai diretti interessati, vorremmo quindi dire che la decisione dell’amministrazione di cancellare il mercato rionale va completamente contro il buon senso e le stesse esternazioni della giunta riguardo Piazza Garibaldi. Il mercato è molto frequentato e la mattina vi si recano molti ambulanti e molti abitanti provenienti dal quartiere e dalle zone limitrofe, rendendo viva la Piazza, altrimenti abbandonata a se stessa.

 

Si dovrebbe anzi cercare di prolungare questa vivacità anche nelle ore pomeridiane e serali, evitando così di lasciarla preda della desolazione e dello spaccio. Le baracchine andrebbero  assegnate e tenute aperte il più possibile. La cosa fino ad ora non è stata possibile perché l’amministrazione ha sempre risposto a chi ne faceva richiesta che avrebbe dovuto pagare i debiti pregressi (nei confronti dell’Amministrazione) dei precedenti occupanti. Come si fa in questo momento di crisi a sobbarcarsi le spese di inizio attività e anche i debiti di persone che neanche si conoscono? L’assessore Bernardo dovrebbe favorirne l’assegnazione, non aspettare di cacciare chi tiene viva una piazza (a proposito è così difficile evitare che gli annaffiatoi automatici la mattina siano in funzione durante l’inizio del mercato, con molti ambulanti che rischiano di veder rovinata la propria merce, e la piazza sia bagnata???) e cercare di farci chissà quale “salotto buono” cittadino. Stiamo parlando di un quartiere popolare, ed è inutile sentir parlare di vendita di prodotti tipici, ricercati o di alta qualità, quando i turisti non vedono l’ora di scappare dalla nostra città per visitarne altre. Si riuscisse almeno ad aprire la Fortezza Nuova!!!

 

Ci  sarebbe  poi da  chiedersi perché Piazza Garibaldi  inizialmente inclusa nel progetto “PENSIAMO IN GRANDE”, ne è stata poi esclusa. Quale migliore occasione per la riqualificazione, se non le proposte dei residenti che abbiamo portato al progetto, ma non siamo mai stati contattati per discuterne, e nessuna di queste voci ha ricevuto la minima considerazione:bella partecipazione!!! Ricordiamo che il cosiddetto “degrado” lo si combatte tenendo viva la piazza, frequentandola, e non abbandonandola o svuotandola dei suoi naturali scopi aggregativi.

 


RESOCONTO DELL’INCONTRO PUBBLICO CON L’AMMINISTRAZIONE SUL MERCATO

 


Martedì 15 Novembre 2011 si è svolta presso i locali della Circoscrizione 2 sugli Scali Finocchietti, una assemblea convocata dall’Amministrazione comunale sulla riqualificazione di Piazza Garibaldi. Erano presenti l’assessore al commercio Paola Bernardo e il presidente della Circoscrizione 2 Monica Ria. L’Amministrazione ha detto di voler cancellare il mercatino rionale mattutino (circa 40 posti di lavoro a rotazione), rimuovere alcune baracchine e assegnare le 6 rimanenti (di cui 2 venderanno cibo e bevande e altre 4 preferibilmente prodotti tipici e “ricercati”) tramite un bando pubblico. Come Centro di Quartiere “Chico Malo” eravamo increduli, così come quasi tutti i partecipanti, residenti e venditori ambulanti del mercato. Nel nostro intervento non abbiamo potuto fare a meno di sottolineare, nell’approvazione generale, che il mercato mattutino di Piazza Garibaldi è molto vivo e partecipato, è l’unica cosa che rende viva quella piazza evitando di lasciarla abbandonata a sé stessa.

 

Il Mercato rionale della Piazza ha origine lontane ed è talmente radicato nel territorio che il volerlo cancellare, è una decisione calata dall’alto e priva di ogni fondamento. La ragione addotta dall’Amministrazione che non vi sono più presenti gli assegnatari, non tiene di conto che ogni mattina decine e decine di spuntisti da molti anni occupano i posti liberi, come viene certificato dai vigili che prendono le presenze quotidiane. Oltre al fatto che, come detto il mercatino ha una importantissima funzione sociale e aggregativa per il quartiere, non si può pensare in questo periodo di crisi di mandare a casa oltre 40 ambulanti   che  su quel lavoro  mandano avanti le  loro famiglie, per creare 6 posti di lavoro che avranno un futuro incerto. La gente che frequenta il mercato e rende viva la piazza, con questa cancellazione non ci sarà più. Inoltre siamo certi che le due cose potrebbero sicuramente convivere: lo scopo attrattivo per i turisti (chiaro obiettivo dell’Amministrazione nella trasformazione sociale della nostra città) può coesistere con la presenza di un mercatino rionale mattutino. Sono state smascherate le velleità di partecipazione dell’Amministrazione che, dopo il fallimento di Pensiamo in Grande, l’altra sera ha soltanto esposto un progetto già deciso e calato dall’alto, ignorando le richieste di chi sta perdendo il lavoro e quei luoghi li vive ogni giorno, conoscendone le dinamiche.

 

Speriamo che l’Amministrazione tenga conto dei problemi di vivibilità nelle ore notturne nella Piazza e che la presenza di altri venditori di alcolici non creino ulteriori problemi ai residenti. Le nostre proposte sono che: 1.Il mercato venga regolarizzato assegnando i posti disponibili agli spuntisti 2.Le baracchine vengano riaperte e assegnate con anche la presenza del mercato 3.Si aumenti l’illuminazione del centro della piazza e soprattutto quella dei lati esterni lungo le abitazioni 4.Si curi maggiormente il prato (creando qualche gioco per bambini) Ci auguriamo che il buon senso prevalga sulla scelta nefasta della cancellazione del mercato proposta l’altra sera, gravante sulla situazione occupazionale della città. Le riqualificazioni di un luogo e di una piazza passano dalla valorizzazione di ciò che c’è già e che funziona, soprattutto in quanto specchio di un quartiere popolare.

 

 

 

Un banco del mercatino rionale Piazza Garibaldi

 

Prossimi Eventi

Non ci sono eventi al momento.

Archivio "Il Quartiere"

Corso Canto Popolare




Powered by Joomla!. Designed by: joomla templates vps hosting Valid XHTML and CSS.