Intervista a Armando Gigli del 1976 PDF Stampa E-mail

Ascolta l'intervista

 

 

Se vuoi salvarti una copia audio dell'intervista sul tuo computer clicca con il tasto destro QUI e poi seleziona SALVA DESTINAZIONE CON NOME

 

 

GIGLI ARMANDO

Gigli Armando Goffredo Giovanni fu Pietro nato a Livorno il 25 Marzo 1903 (nel suo casellario giudiziario la data di nascita riportata, probabilmente errata è il 21 Maggio 1903)

Nel suo casellario giudiziario del Regime Fascista al n° 54141 si legge:

COMUNISTA - SCHEDATO - FUORIUSCITO IN FRANCIA - 1/8/1939 ARRESTATO A VENITMIGLIA - PSEUDONIMI: Picchi Silvano, Zucchi, Garofalo, Barani Alfredo, Gasser

Parrucchiere, cameriere, meccanico. Fra i fondatori del PcdI e primo segretario della federazione giovanile comunista di Livorno. Figlio di Pietro, che con il fratello Pilade fu ucciso dai fascisti sulla soglia della loro casa, nel 1922. Nell'occasione venne ferita ance la nonna di Armando, Giulia Cantini. Emigrato in Francia, svolse per molti anni la funzione di corriere per portare direttive e messaggi ai compagni che si trovavano in clandestinità in Italia. Durante una di queste missioni viene arrestato e condannato dal Tribunale speciale Fascista del 1936 a 12 anni di carcere. Uscito nel 1943 nell’immediato dopoguerra fu per pochi mesi segretario provinciale della camera del lavoro di Livorno. Trasferitosi a Roma, è stato per lunghi anni, insegnante alla scuole Centrale Quadri del PCI, del quale è stato un dirigente di primo piano fino alla morte.

 

 

 

Prossimi Eventi

Non ci sono eventi al momento.

Archivio "Il Quartiere"

Corso Canto Popolare




Powered by Joomla!. Designed by: joomla templates vps hosting Valid XHTML and CSS.