dal Quartiere n° 9 - Chiacchierata sul quartiere- Intervista al negozio per animali di via Terrazzini n. 10 PDF Stampa E-mail

 

Annamaria ha il negozio per animali da 20 anni, ed è in Via Terrazzini da 10, mentre prima il negozio si trovava in via delle Galere.

In che cosa consiste il tuo lavoro?

Vendo articoli per animali, mangimi, accessori. Vendo animali su ordinazione come gatti, cani, coniglietti, volatili, tartarughe e pesci. E faccio la toelettatura per cani e gatti

Conosci in nostro Centro di Quartiere, anche le tue nipoti sono venute alcune volte a giocare.

Certo che lo conosco. Penso che fate bene a tenere i bambini di diverse nazionalità, perché oltre che aiutarli nei compiti li fate socializzare tra di loro. E se socializzano da bambini impareranno a stare bene insieme da grandi. Inoltre i bambini figli di immigrati iniziano a conoscere la nostra cultura e le nostre abitudini, e si avvicinano di più a noi.

Questo è il quartiere più multietnico della città, te che rapporti hai con gli immigrati del quartiere?

Molto buono e nessun pregiudizio. Io, ad esempio, ho aiutato una ragazza sudamericana, che girava nel quartiere, ad uscire dal vizio dell’alcol. Mi dispiaceva vederla così, ho cercato un centro alcolisti, ce l’ho accompagnata, è stata affiancata da un assistente sociale e adesso è fuori da anni. L’altro giorno è venuta a salutarmi mi ha chiesto se poteva citarmi nel libro che sta scrivendo. Mi ha fatto molto piacere.

Cosa ci dici delle vivibilità del quartiere?

Io non ci abito, e quindi non conosco l’ambiente di sera. Ma sono qui tutto il giorno, e il quartiere è tranquillo. Diciamo che è penalizzato da una brutta campagna che i giornali fanno da sempre, e che spesso ingigantiscono i fatti. Ogni tanto succede qualcosa di brutto, non si può negare, come del resto succede in tutte le altre zone della città. Diciamo che ovunque c’è un locale che aggrega gente, porta disturbo alla quiete anche per la presenza di troppi “beoni” che non portano rispetto.

Dicci qualcosa di positivo del quartiere.

Ultimamente sono venute ad abitare nel quartiere molti giovani, diciamo che c’è un po’ di ricambio. Gente più giovane, più aperta e molto meno prevenuta nei confronti degli immigrati e del cambiamento del quartiere. Gli appartamenti qui costano meno e quindi per le giovani coppie sono, forse, più sostenibili.

Cosa mi dice delle attività commerciali del quartiere?

Stanno morendo, la gente viene poco, ci sono problemi di parcheggio grossi, i vigili sono intolleranti. Sono aumentate le abitazioni ma i parcheggi sono gli stessi. Io trovo molta difficoltà a parcheggiare il mio furgone, benché autocarro.

Si è parlato spesso di “ronde”, te cosa ne pensi?

Dico che a me fanno ridere come soluzione. Non servono a niente, ci vuole ben altro, illuminazione, arredi urbani, una riqualificazione in generale del quartiere, troppo vecchio e troppo trascurato. Anche gli spazzini da noi passano poco. Il Comune ci abbandona. Danno sempre la colpa del degrado agli immigrati, ma come ho detto non sono loro la causa.

 

Prossimi Eventi

Non ci sono eventi al momento.

Archivio "Il Quartiere"

Corso Canto Popolare




Powered by Joomla!. Designed by: joomla templates vps hosting Valid XHTML and CSS.