dal Quartiere n° 3 - Chiacchierata sul quartiere- Intervista al giornalaio di P.zza Garibaldi PDF Stampa E-mail

Riccardo abita in Via Terrazzini e dal 1996 gestisce l’edicola di p.zza Garibaldi.

Come si vive nel quartiere?

Personalmente non ho mai avuto problemi con nessuno. E’ un quartiere dove si può socializzare senza problemi grazie alle numerose botteghe.

Cosa manca nel quartiere e quali sono gli aspetti negativi?

Purtroppo anche il quartiere sente la crisi del centro urbano; Porta a Terra ha spostato la vita economica in periferia e tutto il commercio del centro ne risente. Questa situazione si riflette anche per le abitazioni: la gente si trasferisce in altri quartieri periferici senza che qui ci sia un ripopolamento. La vita culturale è azzerata e i luoghi di aggregazione sono spariti. Gli unici che vivono il quartiere nelle strade come un tempo lo vivevano i livornesi, sono gli immigrati. Le istituzioni lo hanno abbandonato ed è un quartiere abitato prevalentemente da anziani. Mancano i parcheggi e le fogne spesso non reggono le piogge e  straripano in prossimità del bar Mattei e della pescheria in via della Pina D’Oro.

Lati positivi del quartiere?

Sicuramente è rimasta la dimensione di quartiere popolare e vi sarebbero energie positive.  E poi è un quartiere multietnico.

Conosci il Centro di Quartiere Chico Malo?

Si, e sono contento che ci sia, è l’unico fermento positivo culturale e politico di questa zona. Spero che possa aiutare a ricreare i legami sociali tra la gente.

E che ne pensi del foglio di quartiere “ IL QUARTIERE” ?

Penso che è positivo perché fa riemergere le radici del quartiere e serve a dare voce agli abitanti come me . Mi piace il fatto che è creato dal basso, è gratuito e autofinanziato.

Lo spazio pubblico Fortezza Nuova pensi che dovrebbero riaprirlo?

Certo. Negli anni 70 ci venivano fatti molti concerti, io ricordo Rino Gaetano e gli Area. E’ il più bel parco cittadino della città e deve essere riaperto. Spero che lo non diano a un privato.

Conoscevi Alfredo Bicchierini?

Non personalmente, ma ne ho sentito tanto parlare. In città si sapeva che era un attivista della sinistra extraparlamentare. Ricordo un fatto degli anni 70, quando i fascisti del MSI lo aggredirono sparandogli alla macchina sugli scali d’Azelio. Ha pagato molto per le sue scelte politiche e per il non voler scendere mai a compromessi.

Pensi che organizzare iniziative serali in piazza Garibaldi , come abbiamo in programma per questa estate, possa servire al quartiere?

Si certo è importante far ripopolare il quartiere la sera, e poi per il fatto che lo fate voi, che siete una forza positiva. La gente potrà frequentarsi e ricreare quei legami sociali che si sono allentati.

Vuoi aggiungere qualcosa?

Le baracchine di piazza Garibaldi pagano al Comune un affitto troppo alto, e con lo spostamento del commercio nella zona di Porta a Terra  i negozianti sono con l’acqua alla gola. Tutti i giornali dipingono il quartiere in modo negativo, parlando di criminalità ecc. Io dico che esistono problemi di micro-criminalità dovuti alla miseria alla fame e alla mancanza di lavoro. E aggiungo che esistono in ogni quartiere. I veri problemi sono altri e penso di averli elencati. L’edicola è ancora un punto di incontro dove riesco a parlare con la gente.

 

Prossimi Eventi

Non ci sono eventi al momento.

Archivio "Il Quartiere"

Corso Canto Popolare




Powered by Joomla!. Designed by: joomla templates vps hosting Valid XHTML and CSS.