dal Quartiere n° 1 - La fortezza che non c'è. Il parco pubblico più bello della città tra abbandono, chiusura e nuove proposte PDF Stampa E-mail

 

 

E’ sotto gli occhi di tutti lo stato di abbandono della Fortezza Nuova, addirittura chiusa al pubblico  negli ultimi mesi a seguito del danneggiamento da parte di ignoti della Sala degli Archi. I turisti che  arrivano a Livorno rimangono a bocca aperta per la chiusura, ma del resto ci rimanevano anche quando era aperta a causa della sporcizia, delle siringhe, del verde non curato, della mancanza di ogni servizio pubblico e di lavori che non finiscono mai. La Sala degli Archi è stata ristrutturata e inaugurata due anni fa, ma viene continuamente danneggiata poichè in un contesto di degrado generale è difficile salvaguardarla. L’amministrazione ogni tanto emette  ordinanze per chiuderla e dichiararla inagibile, per poi riaprirla a seconda dell’occasione.

 

La Fortezza Nuova viene dichiarata “non a norma” per qualsiasi tipo di iniziativa e non è possibile avere una autorizzazione formale per usufruirne. Paradossalmente anche la Festa di Liberazione, svolta in Fortezza fino ad alcuni anni fa, non aveva autorizzazione formale. C’era un silenzio assenso, in cui nessuno dell’amministrazione si prendeva responsabilità, e la festa si faceva uguale. Eppure quel luogo rimane un parco pubblico importante per tante iniziative cittadine che vengono svolte durante l’anno, come la Coppa Barontini, Effetto Venezia, la rievocazione storica della battaglia con gli austriaci, la Sagra del Precario. E rimane l’unico parco pubblico del centro , tra l’altro ineguagliabile per la bellezza e la storia. Eppure la soluzione deve esistere. Innanzi tutto la Fortezza deve rimanere un parco pubblico da usufruire durante il giorno, ma potrebbe essere anche un luogo attrezzato in modo che qualsiasi associazione possa usufruirne per feste pubbliche, dibattiti e concerti. In questo modo si avrebbe uno spazio aperto alla città e usufruibile per tutto l’anno per far rivivere un luogo bellissimo e storico che ad oggi è sottovalutato e sottoutilizzato.

 

La soluzione potrebbe essere quella di metterci un guardiano che potrebbe occuparsi della cura del verde, della pulizia e delle manutenzioni. La paura è quella che questo stato di abbandono faccia comodo per poter giustificare un domani una gestione  privata, come già succede per la Fortezza Vecchia,  trasformata nell’ennesimo  pub  che serve solo a fa far soldi al gestore di turno.

 

Andrebbe tenuto di conto che negli ultimi 10 anni la fortezza è stata usata e fatta rivivere soltanto dai movimenti come ad esempio le feste del collettivo spazi sociali e della Federazione Anarchica nel lontano '97, nei tanti primo maggio e 25 aprile festeggiati, nella grande festa dei 5 anni delle Bal del 2004, nelle feste di Liberazione e del Livorno social forum, nelle due stagioni di apertura estiva del bellissimo anfiteatro delle barche e ultimamente nelle tre edizioni della Sagra del Precario organizzate da Csa Godzilla prima e Movimento Antagonista Livornese poi, per finire con l'ultima occupazione dell'Onda studentesca lo scorso autunno dopo il corteo degli 8000. E mai in una di queste occasione è stato possibile usufruirne in maniere legale, ovvero tramite un’autorizzazione formale da parte del Comune.

 

Anche quest’anno per il periodo che va dal 24 aprile al 2 maggio, è in programmazione un grande evento chiamato “Fortezza dal Basso”, al quale stanno partecipando tutte quelle associazione e movimenti che agiscono dal basso, come i sindacati di base, i centri sociali, i centri di quartiere, i comitati .

 

Anche  in questo caso stata fatta richiesta formale per  l’uso  della  Fortezza Nuova, ma ad oggi nessuno risposta è stata  data e sembra che anche  quest’anno la strada sia lunga e tutta in salita.Il nostro appello è che si possa trovare presto una soluzione per la Fortezza Nuova che  non sia quella di una gestione  privata, e che sipossa permettere a tutti di usufruirne.

 

Prossimi Eventi

Non ci sono eventi al momento.

Archivio "Il Quartiere"

Corso Canto Popolare




Powered by Joomla!. Designed by: joomla templates vps hosting Valid XHTML and CSS.