dal Quartiere n° 5 - LETTERA di un abitante del quartiere PDF Stampa E-mail

 

Mi chiamo Massimo sono nato in via dell’Oriolino e qui ho vissuto per 30 anni. Sono cresciuto nelle strade del quartiere Pontino-San Marco, a me molto caro. Nelle strade di questo quartiere, tra cui via Terrazzini molto vicina a dove abitavo, ho passato la mia infanzia e giovinezza, e qui sono cresciuto insieme a tanti altri ragazzi e ragazze della mia età. Vivendo le strade ho dovuto imparare alcune cose: c’è sempre stato chi rubava (a me hanno rubato 2 volte la Fiat 500), chi spacciava, chi faceva il bullo, chi si ubriacava e magari poi faceva casino. Ed era tutta gente che abitava nel quartiere. Insomma io vivendo molto la strada ho imparato a muovermi nel quartiere e viverlo con serenità. Una cosa era certa. il quartiere era vissuto da tutti, e tutti ci  si conosceva, nel bene o nel male. Una cosa che adesso c’è molto meno, perché il quartiere è vissuto poco, e di conseguenza si rischia di non conoscersi più . Non è colpa degli immigrati se noi non viviamo più il quartiere e invece loro lo vivono nelle strade, nei bar, nei posti di ritrovo. Avendo letto il foglio di quartiere mi sembra che i ragazzi di El Chico Malo si stanno adoperando per far rivivere il quartiere come l’ho vissuto io. Le serate organizzate in piazza Garibaldi fanno  rivivere e frequentare il quartiere  aiutando a capire meglio chi ci vive (immigrato o no) e conviverci.

 

Prossimi Eventi

Non ci sono eventi al momento.

Archivio "Il Quartiere"

Corso Canto Popolare




Powered by Joomla!. Designed by: joomla templates vps hosting Valid XHTML and CSS.