dal Quartiere n° 10 - "Parole anaccettabili" Comunicato stampa sulle dichiarazioni del ministro La Russa pubblicato sul Tirreno di Martedì 29 Dicembre 2009 PDF Stampa E-mail

 

«Tra i reparti schierati in questo piazzale c'è l'elite delle nostre forze armate, come il Consubin della marina, erede della non dimenticata Decima Mas»


Queste sono le parole dette dal ministro della difesa Ignazio La Russa durante la visita alla caserma Vannucci lo scorso giovedì 24 dicembre a Livorno. Parole inaccettabili e gravissime , visto che rendono omaggio al reparto d’assalto della X° Flottiglia Mas che dopo l’armistizio dell’ 8 settembre del 1943 aderì alla Repubblica di Salò. La Decima Mas era guidata da Junio Valerio Borghese, soprannominato il principe nero, famoso anche per un mancato colpo di Stato negli anni 70, organizzato dal Fronte Nazionale, movimento politico di estrema destra. Il reparto della Decima Mas, dopo l'armistizio dell'8 settembre 1943, divenne tristemente famoso per le efferatezze compiute e per le "continue e feroci azioni di rastrellamento di partigiani e di elementi antifascisti in genere,talvolta in stretta collaborazione con le forze armate germaniche, azioni che di solito si concludevano con la cattura, le sevizie particolarmente efferate, la deportazione e la uccisione degli arrestati, e tutto ciò sempre allo scopo di contribuire a rendere tranquille le retrovie del nemico, in modo che questi più agevolmente potesse contrastare il passo agli eserciti liberatori" (dalla sentenza di rinvio a giudizio). Parole inaccettabili per una repubblica democratica nata dalla lotta partigiana e dalla sconfitta del nazi-fascismo. In un qualsiasi altro paese europeo il ministro sarebbe stato costretto a dimettersi. Le parole del ministro, pronunciate nella nostra città, risultano come un insulto e una provocazione. Parole inaccettabili per una città come Livorno, da sempre antifascista. Non possiamo tacere davanti al revisionismo storico; non possiamo tacere davanti all’apologia del fascismo; non possiamo non puntare il dito contro chi si nasconde sotto falsi vesti democratiche, ma ad ogni occasione tira fuori sentimenti nostalgici verso il fascismo. Ci stupisce che l'area del centro sinistra livornese rimanga in silenzio di fronte alla gravità di quanto detto.

 

Movimento Antagonista Livornese

 

Prossimi Eventi

Non ci sono eventi al momento.

Archivio "Il Quartiere"

Corso Canto Popolare




Powered by Joomla!. Designed by: joomla templates vps hosting Valid XHTML and CSS.